Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Stato Civile

PRIMA DI ESAMINARE I REQUISITI DI OGNI SINGOLA PRATICA LEGGETE CON ATTENZIONE LE SEGUENTI INFORMAZIONI.

Tutti gli atti di stato civile formati in Venezuela, da presentare a questo Consolato Generale, devono essere copia fotostatica dell’atto originale, recante le firme dei dichiaranti e dei testimoni, timbro e firma dell’Autorità locale, rilasciate dagli Uffici o Unità di Registro Civile a livello nazionale, certificate dal CNE, debitamente Apostillate e tradotte. Le Apostille degli atti devono, inoltre, essere a nome del titolare del documento. Soltanto se l’atto di stato civile reca errori tanto gravi da impedire l’identificazione delle persone menzionate sarà necessario rettificare il documento, tramite apposizione di nota a margine.

Gli atti venezuelani vengono rilasciati dalle “Oficinas y Unidades de Registro Civil” competente; mentre gli atti italiani vengono rilasciati dal Comune competente. Per gli atti che si formano quando non esistevano i predetti uffici, sarà possibile consegnare atti ecclesiastici, debitamente legalizzati dalla Curia competente. I contatti degli uffici che rilasciano gli atti di stato civile sono disponibili nei relativi siti web istituzionali, nessun Consolato Generale può acquisire, per gli interessati, atti di stato civile.

Per i figli nati fuori dal matrimonio, se l’atto è stato sottoscritto da entrambi i genitori, non occorre eseguire alcun riconoscimento.

In presenza della firma di un solo genitore, occorre seguire le istruzioni QUI.

Si consiglia di conservare sempre una copia dei documenti che vengono consegnati a questa Sede.

Si ricorda che la presentazione di documenti contraffatti e le dichiarazioni mendaci sono reati perseguibili penalmente sia in Italia che in Venezuela.

 

PRATICHE DI STATO CIVILE

Rettifica dati anagrafici

I dati anagrafici di una persona vengono determinati sulla base dell’atto di nascita della persona; i Comuni, pertanto, trascrivono i dati riportati negli atti di stato civile.

– Rettifica del solo cognome o doppio cognome paterno: in precedenza i Comuni, sulla base della normativa dell’epoca, hanno trascritto il solo cognome o il doppio cognome paterno. Le persone che desiderano allineare i dati italiani a quelli registrati in Venezuela possono avviare un’istanza di ripristino del cognome, compilando il modulo del ripristino (scarica da modulistica) di cognome e inviandolo all’indirizzo mail elettorale.caracas@esteri.it  e allegando una copia del proprio documento d’identità venezuelano.

– Rettifica di un dato anagrafico: se l’atto di nascita trascritto dal Comune riportasse un errore nei dati anagrafici, affinché il Comune possa provvedere alla rettifica, l’interessato dovrà consegnare all’Ufficio Servizi Demografici, previo appuntamento, un nuovo atto recante l’opportuna correzione con nota a margine.

Richiesta di trascrizione dell’atto di nascita di un minorenne

Per registrare la nascita di un minorenne in Consolato, occorre consegnare la documentazione sottoelencata:

1- Atto di nascita del minore, provvisto di Apostille e traduzione;

2- Copia del predetto atto di nascita, formato A4 (tamaño carta);

3- Scheda di richiesta di trascrizione (scarica da modulistica) dell’atto di stato civile, debitamente compilata e sottoscritta;

4- Copia di un documento d’identità del richiedente;

4- Scheda anagrafica (scarica da modulistica) del richiedente, debitamente compilata e sottoscritta dal genitore italiano. Si rende noto che, se il figlio minorenne non risiede con entrambi i genitori, il genitore che NON risiede con il figlio dovrà dare il suo assenso all’iscrizione all’AIRE dello stesso. Qualora il genitore che deve firmare l’assenso non fosse cittadino UE, il modulo dovrà essere firmato presso il Consolato o Ambasciata d’Italia competente ai fini dell’autentica di firma;

5- Copia dei documenti d’identità dei genitori;

6- Attestato di residenza del richiedente rilasciato dal CNE.

Se il minore nasce dentro un matrimonio e il relativo certificato non è stato consegnato al Consolato Generale, né risulta trascritto presso il Comune competente, occorre presentare il certificato di matrimonio (munito di apostille e traduzione).

Se il minore nasce fuori dal matrimonio dei genitori e l’atto di nascita del minorenne non reca le firme dei genitori, sarà necessario eseguire un riconoscimento consolare.

 

Richiesta di trascrizione dell’atto di matrimonio

Per chiedere la trascrizione di un atto di matrimonio, occorre consegnare la documentazione sottoelencata:

1- Atto di matrimonio, provvisto di Apostille e traduzione;

2- Copia integrale del predetto atto di matrimonio, formato A4 (tamaño carta);

3- Scheda di richiesta di trascrizione (scarica da modulistica) dell’atto di stato civile, debitamente compilata e sottoscritta;

4- Scheda anagrafica (scarica da modulistica) del richiedente, debitamente compilata e sottoscritta;

5- Copia del documento d’identità del richiedente in corso di validità (cedula o passaporto);

6- Copia del passaporto e copia semplice dell’atto di nascita del coniuge straniero del richiedente;

7- Attestato di residenza del richiedente rilasciato dal CNE.

Se non si tratta del primo matrimonio del cittadino italiano, sarà necessario presentare tutti i precedenti certificati di matrimonio e sentenze di divorzio che non siano già stati trascritti in Italia (muniti di Apostille e traduzione).

ATTENZIONE: La consegna dell’atto di matrimonio NON presuppone la richiesta di cittadinanza del coniuge straniero. Per informazioni al riguardo, è possibile consultare il seguente link.

 

Richiesta di trascrizione della sentenza di divorzio

Per chiedere la trascrizione della sentenza di divorzio, occorre consegnare la documentazione sottoelencata:

1- Sentenza di divorzio passata in giudicato, provvista di Apostille e traduzione;

2- Copia della predetta sentenza, formato A4 (tamaño carta);

3- Istanza di trascrizione della sentenza (scarica da modulistica), debitamente compilata e sottoscritta;

4- Copia del documento d’identità del richiedente (cedula o passaporto);

5- Scheda anagrafica (scarica da modulistica), debitamente compilata e sottoscritta;

6- Attestato di residenza del richiedente rilasciato dal CNE.

 

Richiesta di trascrizione dell’atto di morte

1- Atto di morte, provvisto di Apostille e traduzione;

2- Scheda di richiesta di trascrizione (scarica da modulistica) dell’atto di stato civile, debitamente compilata e sottoscritta;

3- Scheda anagrafica (scarica da modulistica) del richiedente, debitamente compilata e sottoscritta;

4- Copia del documento d’identità del richiedente (cedula o passaporto);

5- Attestato di residenza del richiedente rilasciato dal CNE.

6- Ove possibile, passaporto originale della persona deceduta.

 

Richiesta di celebrazione dell’unione civile

Si ricorda che, ai sensi della Legge n. 76/2016, si possono unire civilmente soltanto le persone dello stesso sesso e tali unioni non sono valide nell’ordinamento giuridico venezuelano.

Al fine di chiedere a questa Sede la celebrazione dell’unione civile, occorre consegnare la documentazione sottoelencata:

1- Istanza di celebrazione dell’unione civile, debitamente compilata e sottoscritta;

2- Attestato di residenza di uno dei richiedenti rilasciato dal CNE;

3- Se uno dei contraenti non è in possesso della cittadinanza italiana sarà necessario presentare il suo atto di nascita, provvisto di Apostille e traduzione;

4- Certificato di stato libero (carta de soltería) dei richiedenti, provvisto di Apostille e traduzione;

5- Copia dei documenti d’identità dei richiedenti, in corso di validità e recante le loro firme;

Esaminati i requisiti, il Console Generale determinerà se è possibile celebrare l’unione civile e in caso positivo, la data di celebrazione.

 

Celebrazione di matrimonio Consolare o in Italia

Si prega di consultare il seguente link: Matrimonio – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale