Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Informazioni di carattere generale

 

Informazioni di carattere generale

Per ogni richiesta l’interessato dovrà presentare la documentazione prevista dalla normativa vigente, pena l’irricevibilità dell’istanza e la conseguente perdita dell’appuntamento.

TUTTI GLI ATTI FORMATI ALL’ESTERO, DA FAR VALERE NELL’ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO, DOVRANNO ESSERE TRADOTTI IN LINGUA ITALIANA E LEGALIZZATI TRAMITE APOSTILLE (SE LO STATO CHE RILASCIA IL DOCUMENTO HA ADERITO ALLA CONVENZIONE DELL’AJA) O TRAMITE IL CONSOLATO ITALIANO COMPETENTE IN BASE AL LUOGO DI EMISSIONE DELL’ATTO (SE LO STATO CHE RILASCIA IL DOCUMENTO NON HA ADERITO ALLA CONVEZONE DELL’AJA).

Gli atti di stato civile DEVONO recare le firme dei dichiaranti, questa Sede NON riceve trascrizioni prive delle firme dei dichiaranti.

Gli errori negli atti devono essere sanati con apposita nota a margine, come previsto dalla normativa locale e dalla normativa italiana. Si invitano, pertanto, gli utenti a corregere presso le Autorità locali gli errori negli atti PRIMA di munirli di Apostille e traduzione.

Come da istruzioni Ministeriali, le richieste riguardanti l'AIRE dovranno essere inoltrate tramite il portale Fast-It.

Le richieste di trascrizione di atti di stato civile (atto di nascita di un minore, atto di matrimonio, sentenza di divorzio e atto di morte) potranno essere presentate al Consolato Generale d’Italia a Caracas o alla Rappresentanza consolare onoraria competente per luogo di residenza. E’ possibile delegare una terza persona a presentare le richieste di trascrizione degli atti di stato civile.

Si ricorda che la presentazione di documenti contraffatti e le dichiarazioni mendaci costituiscono reato perseguibile penalmente sia in Venezuela che in Italia.

Questo Consolato Generale si riserva il diritto di chiedere elementi integrativi, qualora la documentazione presentata non fosse sufficiente ad eseguire gli accertamenti previsti dalla legge.


242